Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Sabato 10 Dicembre 2016

Dal wedding alla moda: tutti i consigli del consulente di immagine per un matrimonio 2010 in pieno stile. Parte 2

Michele Cantarelli fashion consultant e collaboratore di Nozze e Dintorni, agenzia di wedding planner di Bastia Umbra, svela a Umbriaonline tutti i segreti per una sposa perfetta!

INTERVISTA

Quali i colori e i dettagli per un matrimonio perfetto?

“Sono da preferire i colori tenui: bianco seta, avorio, colori pastello e cipria sapientemente abbinati in base alla fisionomia della persona. Il tutto deve risultare armonico, commisurato all’immagine che si vuole dare alla sposa. Anche gli accessori devono essere pochi e ben selezionati. Se, ad esempio, l’acconciatura prevede capelli tirati o raccolti sopra la nuca sarà perfetta la scelta di punti luce alle orecchie che danno luminosità al volto, se invece i capelli sono sciolti si andrà a valorizzare il decolleté. Ancora, se si tratta di un matrimonio di sera e l’abito lo consente, si può osare con un guanto lungo e ben abbinato.

Importante e di grande effetto è il cambio degli accessori, specie se il matrimonio si sviluppa nel’arco di un’intera giornata: si può iniziare con un’acconciatura anni ’60 che prevede il velo ed incornicia il viso con un trucco molto tenue, quasi di porcellana, per arrivare alla sera in cui la stola prende il posto del copri spalle, si aggiunge una coda lunga tra i capelli e il trucco insieme al decolleté viene sottolineato da un tocco più incisivo.

Con l’aggiunta di pochi dettagli si può cambiare dal giorno alla sera, si possono avere più versioni della stessa persona con un risultato che rimarrà assolutamente perfetto anche in foto”

ABSOLUTELY NOT?

No allo stravolgimento della propria personalità; è fondamentale rimanere fedeli a quelli che sono i propri canoni di bellezza.

No assoluto al voler troppo apparire, l’esagerazione con trucchi pesanti, accessori troppo evidenti

No ai tacchi vertiginosi se indossate sempre le ballerine e le snackers

No alla mancanza di armonia con il proprio partner

Che combinazione c’è tra wedding planner e consulente di immagine? Perché ha deciso di collaborare con Nozze e Dintorni?

Credo che la professionalità del consulente di immagine si completi con quella del wedding planner e viceversa. Se ci si pensa, infatti, entrambi sono dediti a far sì che da un lato la sposa (ma anche gli invitati più stretti e lo stesso sposo) e dall’altro l’intera organizzazione del matrimonio risultino impeccabili.

Entrambe queste figure diventano i registi del giorno delle nozze; il consulente di immagine assicurandosi che la figura dei protagonisti sia perfetta dalla scelta dell’abito, del trucco e dell’acconciatura, il wedding planner curando nei minimi dettagli la scelta della location, degli addobbi, degli allestimenti, ma anche del reportage fotografico e della musica al fine che l’intera giornata segua un’unica armonia dettata dalle scelte degli sposi per i propri invitati. Il tutto non risulterà pertanto un’attenzione maniacale per i dettagli quanto una cura puntuale dei particolari che si fermeranno nella memoria di coloro che vi hanno partecipato..

 

Tag: ,

Invia una domanda